Questo è un Forum politicamente schierato nelle Radici Cristiane e nella Destra Radicale Italiana.
 
IndiceIndice  PortalePortale  CalendarioCalendario  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  Accedi  

Condividi | 
 

 Discriminazioni al contrario

Andare in basso 
AutoreMessaggio
wolfsangel
Figli del Forum
Figli del Forum
avatar

Numero di messaggi : 249
Localizzazione : Europa
Umore : Sempre agguerrito.
Data d'iscrizione : 08.11.07

MessaggioTitolo: Discriminazioni al contrario   Sab Nov 10, 2007 12:53 pm

Discriminazione della discriminazione della discriminazione...

Un pub di Melbourne in Australia, frequentato da uomini gay, ha ottenuto il permesso di rifiutare l'ingresso a eterosessuali.

http://cblog.thule-italia.org/
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
wolfsangel
Figli del Forum
Figli del Forum
avatar

Numero di messaggi : 249
Localizzazione : Europa
Umore : Sempre agguerrito.
Data d'iscrizione : 08.11.07

MessaggioTitolo: Re: Discriminazioni al contrario   Sab Nov 10, 2007 12:54 pm

Analisi grammatica. Sostantivo, genere: maschile, femminile e...

transgender!
Da Wikipedia
Il termine transgender ha assunto nella lingua italiana diversi significati a seconda degli ambiti in cui è usato.
La sua origine è da identificarsi all'interno del movimento LGBT, nato negli Stati Uniti d'America intorno ai primi Anni '80, per indicare un movimento politico che contesta la logica eterosessista e genderista secondo la quale i sessi nell'uomo sono solo due, che l'identità di genere di una persona debba necessariamente combaciare con il sesso biologico e che il tutto debba restare immodificabile dall'uomo.
Il termine "transgender", quindi, nasce come termine "ombrello" dentro cui si possono identificare tutte le persone che non si sentono racchiuse dentro lo "stereotipo di genere" normalmente identificato come "maschile" e "femminile".
Ora immagino che prima o poi occorrerà ristampare i libri per le elementari...Non è più accettabile che vi siano per i sostantivi solo due generi. E' discriminante!
http://cblog.thule-italia.org/
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
wolfsangel
Figli del Forum
Figli del Forum
avatar

Numero di messaggi : 249
Localizzazione : Europa
Umore : Sempre agguerrito.
Data d'iscrizione : 08.11.07

MessaggioTitolo: Re: Discriminazioni al contrario   Sab Nov 10, 2007 12:59 pm

Mugabe e i bianchi

Ultimo avviso per le poche centinaia di proprietari terrieri bianchi che ancora resistono all’espropriazione delle loro terre, da parte del tirannico regime di Robert Mugabe. O se ne vanno subito abbandonando tutto, oppure finiranno in galera. L’ordine di sgombero concedeva tre mesi di tempo agli agricoltori bianchi dello Zimbabwe, l’ex Rhodesia, per andarsene. «I 90 giorni sono scaduti e chi non se ne va rischia l’arresto» ha sentenziato il giornale di stato Herald all’inizio della settimana. Il ministro per la Sicurezza, Didymus Mutas, ha reso noto minacciosamente: «Abbiamo una lista di agricoltori che resistono alla confisca. Ci muoveremo di conseguenza per regolarizzare la situazione». Il rappresentante del governo di Mugabe è anche responsabile per la fallimentare riforma agraria e la redistribuzione dei campi ai contadini neri. La vendetta post coloniale, che ha favorito il disastro economico dello Zimbabwe, è iniziata nel 2000 quando Mugabe istigò i veterani della guerra d’indipendenza a sequestrare la terra ai bianchi. In realtà, dietro al grande esproprio del «compagno Bob», come veniva chiamato il padre-padrone dello Zimbabwe ai tempi della guerriglia, c’erano le squadracce dello Zanu Pf, il partito al potere. Molti degli addetti agli espropri erano appena nati il giorno della «liberazione» dal governo bianco di Ian Smith. Negli ultimi sette anni almeno 3.500 coltivatori bianchi, dei 4.500 che vivevano e lavoravano in Zimbabwe, sono stati espropriati. Alcuni uccisi perché resistevano al sopruso, come David Stevens. Il suo sangue è stato bevuto, misto ad alcol, dagli assassini, poi processati.
Lo Zimbabwe era il granaio dell’Africa, ma la redistribuzione della terra ha provocato disastri. Oggi nel Paese manca il pane ed il frumento viene importato dai Paesi vicini. Le Nazioni Unite denunciano che 4 milioni di abitanti, circa un terzo della popolazione, ha bisogno di aiuti alimentari. L’inflazione ha raggiunto il valore record del 4.500 per cento e la disoccupazione è di massa. Il 59% della popolazione vive al di sotto della linea di povertà.
I proprietari terrieri bianchi che hanno resistito alle provocazioni di questi ultimi sette anni sono fra i 400 ed i 600. La Commercial farmers union, il sindacato che li rappresenta, era tornato a lanciare l’allarme all’inizio dell’anno denunciando un’ulteriore accelerazione della confisca delle terre, per finire il lavoro cominciato nel 2000. Negli ultimi mesi del 2006 erano stati espropriati 80 coltivatori e ben 150 avevano ricevuto l’ordine di confisca. I proprietari devono abbandonare le loro terre con tutte le attrezzature agricole, ma il loro sindacato li invita a resistere «passivamente» per venire portati davanti ad un giudice e poter almeno denunciare la confisca in un’aula di tribunale. Mugabe ha fatto addirittura emendare la Costituzione per evitare che gli agricoltori espropriati possano denunciare lo stato chiedendo congrui indennizzi.
Il famigerato ministro Mutasa aveva dichiarato sprezzantemente pochi mesi fa: «Alla fine di tutto non mi aspetto di vedere ancora coltivatori bianchi, ma soltanto coltivatori neri di successo. Ma ovviamente, come in tutte le cose della vita, ci sono i fortunati. Soltanto i fortunati fra i “farmisti” in uscita potranno restare». Uno degli ultimi casi di esproprio forzato è avvenuto il 20 luglio, quando Margaret Joubert, con l’anziana madre di 83 anni, sono state portate via dalla loro fattoria da una cinquantina di poliziotti armati fino ai denti. La coraggiosa proprietaria terriera era l’ultima bianca del Matabeleland settentrionale. L’aspetto più assurdo è che diversi agricoltori di grande esperienza, cacciati a pedate dallo Zimbabwe, sono stati accolti in altri Paesi africani, come la Nigeria, che ha offerto loro vasti terreni inutilizzati per aumentare la propria produzione agricola.
Anche gli italiani che vivevano nello Zimbabwe hanno subito abusi, non solo gli agricoltori di origine inglese. Nel 2002 erano 29 le attività di proprietà di cittadini italiani «occupate» dai cosiddetti veterani della guerra di liberazione. Mugabe, al potere dall’indipendenza del 1980, ha sempre spiegato che le confische «servono a correggere le ingiustizie commesse sotto il colonialismo britannico e rafforzare economicamente la maggioranza» nera del Paese.
[Il Giornale]
COMMENTO:

Ormai è un questione ideologica, il colonialismo è stato solamente male assoluto e l' Africa deve sbarazzarsi si tutto ciò che è connesso a questo, anzi bisogna creare una nuova classe di privilegiati neri.
Purtroppo però la politica è l' arte del reale, e le conseguenze di un malgoverno si vedono in quel paese e sono ricordate dalla Fame.
Ma poi perchè pensare con categorie occidentali la propria forma di governo, in fondo il nazionalismo, il partitismo e il parlamento con il governo sono tutti sistemi portati dall' uomo bianco, è illogico tenerseli se ci si vuole rendere indipendenti, allora rimane la spiegazione che sia proprio quel sistema a garantire un potere da oligarchi che non si vuole lasciare e che si giustifica accontentando la maggioranza (non produttiva) della popolazione (nera).


http://cblog.thule-italia.org/
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
FORZANOVISTA
Duce
Duce
avatar

Numero di messaggi : 528
Localizzazione : Salento
Umore : NERO
Data d'iscrizione : 04.11.07

MessaggioTitolo: Re: Discriminazioni al contrario   Sab Nov 10, 2007 5:53 pm

wolfsangel ha scritto:
Analisi grammatica. Sostantivo, genere: maschile, femminile e...

transgender!
Da Wikipedia
Il termine transgender ha assunto nella lingua italiana diversi significati a seconda degli ambiti in cui è usato.
La sua origine è da identificarsi all'interno del movimento LGBT, nato negli Stati Uniti d'America intorno ai primi Anni '80, per indicare un movimento politico che contesta la logica eterosessista e genderista secondo la quale i sessi nell'uomo sono solo due, che l'identità di genere di una persona debba necessariamente combaciare con il sesso biologico e che il tutto debba restare immodificabile dall'uomo.
Il termine "transgender", quindi, nasce come termine "ombrello" dentro cui si possono identificare tutte le persone che non si sentono racchiuse dentro lo "stereotipo di genere" normalmente identificato come "maschile" e "femminile".
Ora immagino che prima o poi occorrerà ristampare i libri per le elementari...Non è più accettabile che vi siano per i sostantivi solo due generi. E' discriminante!
http://cblog.thule-italia.org/
Si il prossimo anno i nostri bambini dovranno scegliere: maschile, femminile o luxuria? :D

_________________
Scendiamo in campo contro le Democrazie Plutocratiche e Reazionarie dell' Occidente.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.forzanuovalecce.org
FORZANOVISTA
Duce
Duce
avatar

Numero di messaggi : 528
Localizzazione : Salento
Umore : NERO
Data d'iscrizione : 04.11.07

MessaggioTitolo: Re: Discriminazioni al contrario   Sab Nov 10, 2007 5:54 pm

wolfsangel ha scritto:
Discriminazione della discriminazione della discriminazione...

Un pub di Melbourne in Australia, frequentato da uomini gay, ha ottenuto il permesso di rifiutare l'ingresso a eterosessuali.

http://cblog.thule-italia.org/
SENZA PAROLE Crying or Very sad Evil or Very Mad

_________________
Scendiamo in campo contro le Democrazie Plutocratiche e Reazionarie dell' Occidente.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.forzanuovalecce.org
wolfsangel
Figli del Forum
Figli del Forum
avatar

Numero di messaggi : 249
Localizzazione : Europa
Umore : Sempre agguerrito.
Data d'iscrizione : 08.11.07

MessaggioTitolo: Re: Discriminazioni al contrario   Dom Nov 11, 2007 12:03 pm

Buonanotte ai suonatori

Finalmente una bella notizia!

"Luxuria potra' fare il testimone"
Vescovo di Foggia pone fine a polemiche

Vladimir Luxuria "potrà tranquillamente fare il testimone di nozze avendo compiuto 18 anni, poiché per la legge, per essere testimone, è sufficiente che una persona sia maggiorenne". Con queste parole l'arcivescovo di Foggia-Bovino, mons. Tamburrino, mette fine alla polemica sorta dopo che il deputato transgender del Prc ha denunciato che gli era stato impedito dal vescovo di partecipare come testimone al matrimonio della cugina.

Già, già, ma con tutti i caxxi di problemi che abbiamo...

A pensarci bene l'ON. Luxuria cade a fagiolo!

Buonanotte.

http://cblog.thule-italia.org/
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
wolfsangel
Figli del Forum
Figli del Forum
avatar

Numero di messaggi : 249
Localizzazione : Europa
Umore : Sempre agguerrito.
Data d'iscrizione : 08.11.07

MessaggioTitolo: Re: Discriminazioni al contrario   Dom Nov 11, 2007 12:07 pm

Ehi Ehi sono gay sono gay

Dichiararsi gay allunga la vita...si, la vita a sbafo nell'Italietta.

Non ci credete?

Leggete come ha evitato l'espulsione un senegalese.

"...Fare outing può evitare il rimpatrio. È quello che è successo a Torino a Mohamed, senegalese di 24 anni, venditore ambulante di borse taroccate e gay dichiarato. Il giudice di pace ha accolto il suo ricorso: «In Senegal, dove l’omosessualità è contro la legge, finirei in galera». Allegata al ricorso, la tessera dell’Arcigay, presa nel 2003. La Cassazione poi preciserà che non basta l’iscrizione all’Arcigay per impedire l’espulsione al clandestino, perché non è prova certa dell’omosessualità. Sul merito, però, niente da discutere. Dunque, bentornato in Italia Mohamed, senza esserne uscito neanche per un secondo..." [ Fonte: Il Giornale ]

http://cblog.thule-italia.org/
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
FORZANOVISTA
Duce
Duce
avatar

Numero di messaggi : 528
Localizzazione : Salento
Umore : NERO
Data d'iscrizione : 04.11.07

MessaggioTitolo: Re: Discriminazioni al contrario   Dom Nov 11, 2007 4:15 pm

wolfsangel ha scritto:
Buonanotte ai suonatori

Finalmente una bella notizia!

"Luxuria potra' fare il testimone"
Vescovo di Foggia pone fine a polemiche

Vladimir Luxuria "potrà tranquillamente fare il testimone di nozze avendo compiuto 18 anni, poiché per la legge, per essere testimone, è sufficiente che una persona sia maggiorenne". Con queste parole l'arcivescovo di Foggia-Bovino, mons. Tamburrino, mette fine alla polemica sorta dopo che il deputato transgender del Prc ha denunciato che gli era stato impedito dal vescovo di partecipare come testimone al matrimonio della cugina.

Già, già, ma con tutti i caxxi di problemi che abbiamo...

A pensarci bene l'ON. Luxuria cade a fagiolo!

Buonanotte.

http://cblog.thule-italia.org/
La chiesa si sta inginocchiando a questi animali... Sad Crying or Very sad Sad

_________________
Scendiamo in campo contro le Democrazie Plutocratiche e Reazionarie dell' Occidente.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.forzanuovalecce.org
FORZANOVISTA
Duce
Duce
avatar

Numero di messaggi : 528
Localizzazione : Salento
Umore : NERO
Data d'iscrizione : 04.11.07

MessaggioTitolo: Re: Discriminazioni al contrario   Dom Nov 11, 2007 4:16 pm

wolfsangel ha scritto:
Ehi Ehi sono gay sono gay

Dichiararsi gay allunga la vita...si, la vita a sbafo nell'Italietta.

Non ci credete?

Leggete come ha evitato l'espulsione un senegalese.

"...Fare outing può evitare il rimpatrio. È quello che è successo a Torino a Mohamed, senegalese di 24 anni, venditore ambulante di borse taroccate e gay dichiarato. Il giudice di pace ha accolto il suo ricorso: «In Senegal, dove l’omosessualità è contro la legge, finirei in galera». Allegata al ricorso, la tessera dell’Arcigay, presa nel 2003. La Cassazione poi preciserà che non basta l’iscrizione all’Arcigay per impedire l’espulsione al clandestino, perché non è prova certa dell’omosessualità. Sul merito, però, niente da discutere. Dunque, bentornato in Italia Mohamed, senza esserne uscito neanche per un secondo..." [ Fonte: Il Giornale ]

http://cblog.thule-italia.org/
Meno male che è rimasto in Italia, se no Luxuria sarebbe rimasto solo... Cool

_________________
Scendiamo in campo contro le Democrazie Plutocratiche e Reazionarie dell' Occidente.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.forzanuovalecce.org
wolfsangel
Figli del Forum
Figli del Forum
avatar

Numero di messaggi : 249
Localizzazione : Europa
Umore : Sempre agguerrito.
Data d'iscrizione : 08.11.07

MessaggioTitolo: Re: Discriminazioni al contrario   Dom Nov 11, 2007 6:58 pm

FORZANOVISTA ha scritto:
wolfsangel ha scritto:
Ehi Ehi sono gay sono gay

Dichiararsi gay allunga la vita...si, la vita a sbafo nell'Italietta.

Non ci credete?

Leggete come ha evitato l'espulsione un senegalese.

"...Fare outing può evitare il rimpatrio. È quello che è successo a Torino a Mohamed, senegalese di 24 anni, venditore ambulante di borse taroccate e gay dichiarato. Il giudice di pace ha accolto il suo ricorso: «In Senegal, dove l’omosessualità è contro la legge, finirei in galera». Allegata al ricorso, la tessera dell’Arcigay, presa nel 2003. La Cassazione poi preciserà che non basta l’iscrizione all’Arcigay per impedire l’espulsione al clandestino, perché non è prova certa dell’omosessualità. Sul merito, però, niente da discutere. Dunque, bentornato in Italia Mohamed, senza esserne uscito neanche per un secondo..." [ Fonte: Il Giornale ]

http://cblog.thule-italia.org/
Meno male che è rimasto in Italia, se no Luxuria sarebbe rimasto solo... Cool


E magari fossero solo loro due..... No
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Discriminazioni al contrario   

Torna in alto Andare in basso
 
Discriminazioni al contrario
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» esami che richiedono all'ivi di barcellona per ovo e costi e gine a Milano per controlli che non sia contrario ad ovodonazione
» Mai piu senza l Angel Sound
» Ho fatto un sogno bruttissimo questa notte

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Massimo Morsello :: Politica e Società :: News e Reportage-
Vai verso: