Questo è un Forum politicamente schierato nelle Radici Cristiane e nella Destra Radicale Italiana.
 
IndiceIndice  PortalePortale  CalendarioCalendario  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  Accedi  

Condividi | 
 

 PARLA... ROBERTO FIORE.

Andare in basso 
AutoreMessaggio
FORZANOVISTA
Duce
Duce
avatar

Numero di messaggi : 528
Localizzazione : Salento
Umore : NERO
Data d'iscrizione : 04.11.07

MessaggioTitolo: PARLA... ROBERTO FIORE.   Mer Nov 07, 2007 7:46 pm

In sintesi quali sono le battaglie che caratterizzano il suo movimento?

Fin dalla fondazione, Forza Nuova si è caratterizzata per alcune battaglie che consideriamo vitali per la salvezza e la ricostruzione nazionale. In un Italia dove non si fanno più figli, dove si abortisce, dove si promuovono unioni di fatto e gay , la priorità di FN è stata sempre il ripristino del diritto naturale e la restaurazione della famiglia come unica fonte di vita e di valori della società. Oggi i valori del diritto naturale sono nuovamente considerati dalla maggioranza degli italiani, come imprescindibili e Forza Nuova ha sicuramente fatto la sua piccola parte in questo processo di risanamento.
Altra battaglia fondamentale, da noi ingaggiata, è stata quella difesa delle libertà sociali. L´ impoverimento della classe media, la proletarizzazione degli italiani ed il parallelo arricchimento delle oligarchie burocratiche, bancarie o politiche sono un punto sul quale abbiamo sempre puntato l´attenzione.
Faccio l´esempio dell´attività "Compraitaliano", la denuncia dell´ invasione dei prodotti cinesi, la difesa del contadinato e della classe media; questa fondamentale struttura sociale (frutto dell´azione costruttiva del Fascismo e della dottrina sociale della Chiesa) è oggi messa a dura prova dalla coincidenza di interessi del grande capitale e del neocomunismo. E´ poi importantissima la difesa dell´ identità nazionale, la lotta all´ immigrazione, al degrado, all´insicurezza.

Ad oggi FN sta fuori o dentro la Cdl, e per le elezioni future ?

FORZA NUOVA si situa fuori dalla Cdl ma non esclude apparentamenti per il futuro se la situazione lo dovesse richiedere. Nel 2006 il nostro ragionamento fu semplice anche se "doloroso". L´ ipotesi di una deriva zapaterista in Italia imponeva l´alleanza con la Cdl. Oggi l´ Italia è in grave pericolo di sopravvivenza . La sinistra sta regalando il Paese al grande capitale e sta cercando di minare alle fondamenta la società con i Dico, la cittadinanza rapida agli extracomunitari e con tasse insostenibili per il ceto medio. Attualmente, più che una riedizione del centrodestra, l´ Italia ha bisogno di una vera rivoluzione nazionale che faccia saltare i già precari equilibri del bipolarismo e spinga risolutamente "a destra" l´ asse del Paese.

Che cos´è e quali fini si prepone il Patto D´Azione?
L´ intenzione è di mettere le basi per un accordo politico-elettorale che permetta alle forze nazionali di essere presenti nel panorama politico ed elettorale più incisivamente. Nella ricerca continua di unità all´interno del nostro mondo ogni tentativo va considerato positivamente.

Secondo lei di cosa ha bisogno la destra radicale oggi?C´è bisogno di formare una classe politica non più ripiegata su se stessa, orgogliosa del passato di cui si può essere orgogliosi , ma totalmente rivolta al futuro. Tornare a quella concezione di onestà e di amor patrio che i nostri nonni avevano: quella concezione che imponeva scelte morali difficili, che spingeva al sacrificio e per cui era inaccettabile trarre benefici personali dall´impegno nella cosa pubblica.

Come si immagina e come vorrebbe che sia la destra radicale fra 10 anni ?
Prima di tutto, spero che tra dieci anni l´ Italia esista ancora: se la destra radicale sarà stata strumento importante in questo processo di salvezza nazionale avrà assolto al suo compito storico. Non è il conseguimento di tre seggi al parlamento l´ obiettivo che Fn si pone, ma piuttosto l´ arresto di un processo di decomposizione che ha dato già i suoi segnali profondi con le rivolte al quartiere cinese di Milano, con i crimini causati dall´ invasione Rom che si susseguono quotidianamente, con l´ allargamento del fenomeno della pedofilia e delle droghe di massa. Forza Nuova vuole arrestare questo processo ed iniziare quella opera che, dall´ inizio, noi definiamo Ricostruzione Nazionale. La destra radicale deve perseguire questi obiettivi e attraverso questi puntare a successi elettorali e non viceversa.

E invece cosa prospetta per FN per i prossimi anni. Movimento o partito politico ?
Le due cose. Movimento nello spirito e nella dinamica. Partito nell´organicità della struttura. Forza Nuova deve comunque rimanere in questo senso il Movimento delle grandi intuizioni e dell´ originalità. Penso al "Compraitaliano", alle Colonie per i Bambini Evita Peron ed alle iniziative non tipicamente partitiche che FN ha fatto sue in questi anni. Va comunque notato che Forza Nuova ha dato proprio in questi giorni un segnale di capacità organizzativa non indifferente in un settore propriamente partitico cioè quello della presentazione delle liste alle elettorali. Infatti, Forza Nuova è presente in tutte le più importanti città del sud e del nord con liste FN o con liste di coalizione assieme all´ On Mussolini. A prova della dignità con cui Forza Nuova imposta la sua battaglia, non si registrano presentazioni di candidati forzanovisti in liste di altri partiti politici.

Cosa ne pensa delle Occupazioni a Scopo Abitativo di Roma ?

Un strumento sicuramente innovativo che ha creato spazi. Ma l´ autonomia cessa nel momento in cui non essendo lo stabile di proprietà, si è alla mercè di amministrazioni che ricattano e/o minacciano lo sgombero. La soluzione del problema della casa avviene attraverso un ritorno alle politiche abitative di interesse nazionale esposte nei Nuclei Azione Casa, mentre la creazione di spazi per il Movimento avviene secondo noi attraverso la creazione di strutture economiche alternative.

FN ha da poco aderito al coordinamento di Progetto h2o contro le privatizzazioni della gestione dell´acqua, ci vuole spiegare qual´è in sostanza il progetto?

Le motivazioni sono metapolitiche, politiche e sociali. Il primo livello riguarda la lotta ai poteri forti internazionali che dopo aver messo le mani sul petrolio, oggi vogliono mettere le mani sull´ acqua, andando contro al diritto naturale di tutti gli uomini di usufruire di un bene così fondamentale. Politicamente va difeso l´ interesse della comunità nazionale e dello Stato di avere nelle sue mani le acque. Infine non possiamo assistere (purtroppo già sta avvenendo) al taglio dell´ acqua per i pensionati o i meno abbienti che non possono pagare bollette aumentate a dismisura.

Un consiglio da lasciare ad un giovane camerata.
Ricordare che la vittoria sul mondo avviene solamente quando alla "piccola guerra santa" ( quella combattuta esternamente) vorrà affiancare la "grande guerra santa" quella che si combatte contro la parte peggiore di se stessi. Il mondo si rinnoverà solamente se sorgerà un Uomo Nuovo, cristianamente inteso, che soppianterà quello vecchio.

Come ricorda Massimo Morsello?
Questa domanda richiederebbe pagine e pagine di risposta. A me è mancato un uomo con cui era possibile ideare e mettere in pratica progetti, sfidare i poteri forti con il sorriso sulla bocca , unire in una operazione l´ Inghilterra e l´ Italia, il Cielo e la Terra.Ma la cosa che più ricordo è il modo con cui affrontò la sua conversione, il suo ritorno a Dio, scuotendo e rigenerando tutto ciò che aveva attorno.

Crede che sia possibile la riunificazione d´area?
La riunificazione sarà difficile perché fortemente osteggiata da AN. Se due partiti si unificano, AN aiuterà un terzo a rimanere fuori e tenere diviso il nostro mondo. La strada comunque c´è ed è semplice. Si avvia un processo rapido di costituente , si riuniscono regione per regione assemblee di militanti di tutto l´ ambiente e si votano delegati per l´ Assemblea finale che decide segretario e presidente. Sarebbe un processo unificante che porterebbe ad una scelta dei leader aperta e solare.
Domanda alla Marzullo, si faccia una domanda e si dia una risposta.

Quali sono gli obiettivi a medio e lungo termine?

A corto -medio termine è fondamentale formare una forza che resista ai processi dissolutivi che rapidamente si impadroniscono della nostra Nazione; a lungo termine una Rivoluzione Nazionale che porti l´ Italia ad essere Grande e Libera.

_________________
Scendiamo in campo contro le Democrazie Plutocratiche e Reazionarie dell' Occidente.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.forzanuovalecce.org
FORZANOVISTA
Duce
Duce
avatar

Numero di messaggi : 528
Localizzazione : Salento
Umore : NERO
Data d'iscrizione : 04.11.07

MessaggioTitolo: Re: PARLA... ROBERTO FIORE.   Mer Nov 07, 2007 7:46 pm

INSIEME A FIORE... PER LA RICOSTRUZIONE NAZIONALE...

_________________
Scendiamo in campo contro le Democrazie Plutocratiche e Reazionarie dell' Occidente.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.forzanuovalecce.org
Camerata
Collaboratori del Duce
Collaboratori del Duce
avatar

Numero di messaggi : 68
Localizzazione : Italiano
Data d'iscrizione : 07.11.07

MessaggioTitolo: Re: PARLA... ROBERTO FIORE.   Mer Nov 07, 2007 8:08 pm

Grande Roberto! king
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: PARLA... ROBERTO FIORE.   

Torna in alto Andare in basso
 
PARLA... ROBERTO FIORE.
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Dottor Benatti Roberto
» Clenil in gravidanza
» gravidanza miracolosa
» AMH - Sono ringiovanita ??!!
» mio marito!!!mi aiutate a capire da quale pianeta arriva???

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Massimo Morsello :: Politica e Società :: Attualità politiche-
Vai verso: